Come aumentare la produttività del tuo team con una comunicazione efficace

comunicazione efficace

24 Feb Come aumentare la produttività del tuo team con una comunicazione efficace

È importante capire che le parole hanno un peso. Non è solo che cosa comunichi, ma come lo comunichi.

L’impatto psicologico del linguaggio è qualcosa che molti professionisti tendono a dimenticare, specialmente quando sono sotto scadenza oppure lavorano con un cliente difficile.
Usare le giuste parole e un tono di voce adeguato può aiutare a migliorare la relazione con tuoi colleghi e clienti. Il risultato può essere un team più produttivo e coeso che lavora meglio e clienti più felici. Va a tutto beneficio del teamwork, del lavoro di squadra, all’interno della tua attività commerciale.

È che cosa dici …

Ci sono molti modi per dire la stessa cosa, ma ogni modo può avere un effetto diverso – dipende dalle parole che usi, dal tono di voce e dalla tipologia di pubblico.
Questo è molto importante per i manager e per tutte le altre figure che hanno dei ruoli che impongono delle responsabilità. Perciò, la conoscenza della psicologia del linguaggio è un’abilità da non trascurare.

Prendiamo come esempio la realizzazione di un’offerta speciale del tuo hotel per promuovere un evento che si svolgerà nella tua destinazione turistica. L’offerta deve essere realizzata entro venerdì. Ci sono diversi modi con cui un manager può chiedere un aggiornamento sullo status dei lavori:

1) “Dov’è quell’offerta? Devo vedere i tuoi progressi immediatamente.”.
2) “Come sta venendo fuori quell’offerta? Hai qualche domanda sul lavoro? Sarai pronto per presentarla questo venerdì?”.
3) “Quando sarai pronto per mostrarmi quella offerta? Ho bisogno di controllarla prima che il direttore la veda.”.

Un altro esempio: un addetto del ricevimento risponde ad un recensione su TripAdvisor in maniera non del tutto adeguata.

1) “Qual è stata la tua linea di pensiero che ti ha portato a scrivere questa risposta?”.
2) “Hai almeno letto la recensione? Questa risposta non si allinea neanche ai nostri standard. La prossima volta, prima di scrivere qualcosa, pensa meglio.”.
3) “Al cliente non piacerà questo.”.

Nessuno è perfetto, è come tu ti approcci ai tuoi errori ed ai passi falsi che conta davvero. Ogni errore può essere visto come una possibilità di apprendimento, d’esperienza. Devi chiederti: “Perché ho sbagliato? Che cosa posso imparare da questo errore?”
L’importante è adottare un atteggiamento positivo, senza abbattersi troppo quando si sbaglia.

… e come lo dici

Ovviamente, il tono che usi per veicolare certi messaggi è importante – come le parole che usi. Anche se si è arrabbiati, essere in grado di modulare il tono di voce e parlare lentamente può essere un primo passo per ridurre i contrasti. Inoltre, ricorrere al sarcasmo e all’arguzia aiuta ad alleviare la tensione ed a rilassare i membri del team.

Usare la prima persona e parole positive

Questo consiglio può essere esteso in tutte le situazione della tua vita. Parlare in prima persona – focalizzare su stessi la colpa (per esempio “Cosa posso fare per aiutarti per rispettare la scadenza? Vs Sei sempre in ritardo sulle scadenze”) – è meno polemico e non mette le persone sulla difensiva.

Usare frasi positive come “Buon inizio” oppure “Posso vedere dove vuoi arrivare, ma hai considerato x?” può aiutare ad incoraggiare la persona verso la giusta direzione, invece di essere negativi ed indicare solo cosa è sbagliato.

Un buon linguaggio porta a risultati migliori ed a un team felice

Anche se Macchiavelli affermava che per essere dei buoni leader è meglio essere temuti che amati, non è sempre il caso, specialmente quando si sta sviluppando concetti creativi o strategie. Usare la psicologia del linguaggio in maniera efficace è il primo passo per creare un team coeso e felice che è fiducioso delle proprie capacità. Questo porta ad esecuzioni migliori ed a migliori risultati.
Ricorda: le parole hanno potere. Usale saggiamente.

CTA-ATTRACT---CONVERT---SHARE-V5

 

immagine di copertina:  SumAll.com