Come ricercare le parole chiave migliori per il tuo hotel

STRATEGIE-SEO-PER-IL-TUO-HOTEL

15 Dic Come ricercare le parole chiave migliori per il tuo hotel

Mentre Google ti fa impazzire ogni volta con i suoi aggiornamenti dell’algoritmo, una cosa è rimasta certa per chi fa inbound marketing per ottimizzare il proprio sito web: la ricerca delle parole chiave.

La necessità di ricercare le parole chiave più efficaci è rimasta la stessa, è il come lo fai che è cambiato.

Oggi ti mostreremo come fare questo processo in modo che tu possa realizzare una breve lista di termini su cui focalizzarti. Grazie a questa lista, sarai in grado di stabilire ed eseguire una strategia che ti aiuterà a trovare le parole chiave che al tuo audience interessano davvero.

Come ricercare le parole chiave per la tua strategia SEO

Step 1: Fai una lista degli argomenti più rilevanti del tuo business

Per iniziare questo processo, devi pensare a 5 – 10 argomenti generici che sono importanti per il tuo business. Se sei un blogger abituale, questi argomenti sono quelli di cui il tuo blog parla regolarmente. Mettiti nei panni del tuo cliente tipo e domandati quale tipologia di contenuti vorresti vedere in un blog. Per esempio, se sei una struttura turistica 4 stelle di Milano, la tua lista generale degli argomenti sarà:

– Destinazione turistica Milano
– Eventi Milano
– Expo
– Congressi
– Moda 

Step 2: Da argomenti generici a parole chiave specifiche

Ora che sai su quali argomenti vuoi focalizzarti, è tempo di identificare quali siano le parole chiave più adatte al tuo business.

Per esempio, una possibile lista di keyword per l’hotel 4 stelle di Milano potrebbe essere:
– Hotel Milano
– Hotel fiera Milano
– Hotel Expo Milano
– Hotel centro Milano
– Alberghi Milano
– Offerte Hotel Milano
– Meteo Milano
– Hotel Milano San Siro

E così via. Il punto di questo step non è quello di arrivare alla lista finale di parole chiave, ma fare una prima bozza. Non ti preoccupare se la tua lista inizialmente è troppo voluminosa, la restringeremo più tardi.
Un altro modo scaltro per avere delle idee per possibili parole chiave è guardare con quali query di ricerca il tuo sito web viene già trovato. Avrai bisogno di un software di web analytics come Google Analytics. Scava nelle tue sorgenti di traffico e scopri quali sono le parole chiave della ricerca organica che i tuoi utenti utilizzano per arrivare al tuo sito web.
Ripeti questo esercizio per ogni argomento generico che hai. E ricorda, se stai avendo problemi a trovare termini di ricerca rilevanti, puoi sempre rivolgerti ai tuoi business partner e chiedere quale tipologia di termini i prospect utilizzano.

Step 3: Ricerca termini correlati

Se stai avendo difficoltà a pensare quali parole chiave il tuo pubblico di riferimento utilizza per uno specifico argomento, vai su Google e guarda quali sono le ricerche correlate (nella parte bassa dei risultati di ricerca) quando digiti una specifica parola.

ricerche correlate hotel milano

Vuoi un bonus? Ricerca questi termini correlati per vedere le loro ricerche correlate.

Step 4: Cerca il giusto mix tra parole chiave lunghe e corte

Esistono principalmente due tipologie di parole chiave: le parole chiave corte e generiche e parole chiave a coda lunga più specifiche, che contengono di solito più di tre parole.

È importante che tu abbia il giusto mix, perché in questo modo avrai un strategia SEO che sarà bilanciata tra questi termini di ricerca. Per esempio, le parole chiave più generiche sono generalmente cercate più frequentemente, rendendole (non sempre, ma spesso) molto più competitive e difficili da posizionare. Pensaci su: quali dei seguenti termini sarebbe più difficile da posizionare?

– Come scrivere un buon post
– Blogging

Se hai risposto la numero #2, hai assolutamente ragione. Non scoraggiarti. Anche se le parole chiave più generiche veicolano maggior traffico, chi utilizza di solito una parola chiave a coda lunga è un utente più qualificato, che sa cosa vuole. Con le parole chiave a coda lunga risulta più facile capire di che cosa gli utenti hanno bisogno, mentre quando qualcuno cerca termini generici come “blogging”, potrebbe cercare un argomento che potrebbe essere estraneo al tuo business.

Step 5: Guarda come i tuoi competitor si posizionano

Solo perché i tuoi competitor stanno facendo qualcosa, questo non significa che ne hai bisogno anche tu. Questo vale anche per le parole chiave. Solo perché una parola chiave è importante per il tuoi competitor, non significa che sia importante per te.
Comunque, capire quali siano le parole chiave su cui i tuoi competitor cercano di posizionarsi, può aiutarti a dare alla tua lista un’altra valutazione. Se i tuoi competitor cercano di posizionarsi su certe parole chiave che sono presenti anche nella tua lista, questo significa che devi fare del lavoro per migliorare il posizionamento di quest’ultime. Inoltre, non puoi ignorare quelle parole che vengono tralasciate, dal momento che potrebbero rappresentare un buon investimento.
Ricorda che il tuo obiettivo con questa lista di parole chiave è di posizionarti in maniera distintiva rispetto i tuoi competitor su specifiche parole chiave.

Come capire quali sono le parole chiave su cui i tuoi competitor cercano di posizionarsi? Oltre che cercare manualmente le parole chiave in modalità anonima dal browser e vedere quali posizioni occupano i tuoi rivali, SEMrush ti permette di avere dei report gratuiti che ti mostrano le migliori parole chiave per il dominio che cerchi.

Step 6: Utilizza Google Adwords Keyword Planner per ridurre la tua lista

Ora che hai il giusto mix di parole chiave, è tempo di ridurre la tua lista. Hai molti strumenti a tua disposizione per farlo: per esempio puoi usare un mix di Google Adwords Keyword Planner e Google Trends.

Nel keyword planner, puoi ottenere le informazioni riguardanti il volume di ricerca e il traffico stimato per le parole chiave che stai considerando. Questo strumento può aiutarti a determinare quali sono i termini che stanno andando di più e che potrebbero valere il tuo focus.

Conclusioni

Congratulazioni! Ora che hai una lista definitiva di parole chiave puoi focalizzarti nella realizzazione dei contenuti più adatti al tuo pubblico.
Devi essere sicuro di riesaminare questa lista frequentemente in base alla natura del tuo business. Più autorevolezza nella SERP guadagnerai, più sarà necessario aggiungere parole chiave per mantenere la tua presenza corrente e per guadagnare posizioni.

servizi attract

immagine in evidenza contiene vettori di freepik