#HotelsPeople: prospettive di Revenue – Part V – con Diego Orzalesi

18 Set #HotelsPeople: prospettive di Revenue – Part V – con Diego Orzalesi

Scopri #HotelsPeople ed i suoi protagonisti. In questa intervista conosciamo Diego Orzalesi esperto in Social Media Marketing e HootSuite Ambassador.
Nelle interviste precedenti abbiamo avuto il piacere di incontrare:
Part I: Emanuele Nardin > clicca qui <
Part II: Antonio Montemurro > clicca qui <
Part III: Luciano Scauri > clicca qui <
Part IV: Alberto Ravenna > clicca qui <

Per entrare nel merito e conoscere le diverse prospettive sul Revenue Management e sul Social Media Marketing ho voluto scambiare due chiacchiere con alcuni protagonisti, di seguito vi rimetto la conversazione che ho avuto il piacere di fare con:
Alberto Ravenna, Revenue Manager & Owner Hotel Personal Store e Hotel Personal Trainer
Antonio Montemurro, Revenue Manager & CEO Founder LOGICHOTELS
Emanuele Nardin, Revenue Manager & Direttore HotelPerformance
Luciano Scauri, Hotel Consultant
Diego Orzalesi, Social Media Manager & HootSuite Ambassador
.

Oggi conosciamo meglio Diego Orzalesi.

Enzo Aita – Da quando operi in questo settore come suddivideresti le varie fasi che hanno caratterizzato l’evoluzione del mercato con particolare riferimento alla tua specializzazione?

Diego Orzalesi. Lavoro nel web marketing dal 2001, bei tempi quelli, era tutto molto più semplice, dal 2007 ho iniziato a dedicarmi anche agli ambienti social. Dividerei l’evoluzione del mercato in tre fasi, curiosità e improvvisazione, scoperta e sperimentazione, maturità e approccio strutturato. Più che fasi di mercato con una data di inzio e fine, tendo a considerarle fasi di evoluzione dell’approccio aziendale: ancora oggi molte realtà sono nella prima o seconda fase, mentre sicuramente il cliente corre un po’ più veloce. Le aziende che sono nella terza fase stanno raccogliendo i frutti ed hanno inserito strategie strutturate nei loro piani marketing.
Enzo Aita – Secondo il tuo punto di vista, ma soprattutto sulla base della tua esperienza diretta, che ruolo riveste oggi il cliente degli Hotels e quali adeguamenti gli Albergatori dovranno considerare per le loro future strategie di marketing?

Diego Orzalesi. Il cliente è oggi molto più di ieri al centro e lo sarà sempre più. E’ un cliente in media più evoluto e più informato, conosce meglio gli strumenti a sua disposizione (ad esempio quelli di booking e di recensioni) e li usa con semplicità, arrivando talvolta alla malizia. Le opinioni della clientela influiscono sempre più sul branding, quindi condizionano le strategie di pricing. Tenuto conto di questo trend consolidato oramai da anni, gli hotel dovranno alzare costantemente il livello di relazione e attenzione al servizio per migliorare la percezione del prodotto: il cliente acquisito e contento è il miglior ambasciatore che si possa desiderare, anche a livello di destinazione, quindi deve essere coccolato prima, durante e dopo il soggiorno. La comunicazione social può aiutare molto da questo punto di vista perchè anticipa e prolunga l’esperienza di viaggio.
Enzo Aita – Mi racconti la tua giornata tipo? Mi piacerebbe condividere con i lettori una descrizione pratica della giornata tipo di un professionista che ricopre un ruolo chiave all’interno dell’azienda che offre ospitalità.

Diego Orzalesi. Mi svegliano all’alba, ok, la mattina presto diciamo, i miei bambini e mentre fanno colazione l’occhio cade già sull’iPhone per controllare le varie notifiche. Mi faccio così subito un’idea delle performance dei post, giusto per capire se sono in linea con le aspettative. Appena mi siedo davanti al mac, calendario alla mano, controllo le varie schedulazioni e attività programmate mentre fremo di dare un’occhiata a Google Analytics per controllare l’andamento delle conversioni, tassi, costi per lead o sale etc, specie delle campagne adv social o AdWords. Quindi subito dopo sono lì che tocchicchio le campagne per le ottimizzazioni che ritengo necessarie. La seconda parte della mattinata lascio il controllo per dedicarmi a task che richiedono più tempo continuativo. Stesso andamento nel pomeriggio. In mezzo considera la gestione dei rapporti con il cliente o attività più legate al branding personale, come questa lovvosa intervista 😉

CTA---GENERICA-3

Enzo Aita – L’Italia in cosa si è evoluta rispetto ad altri mercati e in cosa invece fa ancora difficoltà ad adeguarsi?

Diego Orzalesi. Guarda, in cosa si sia evoluta non saprei ben dirti. Sicuramente sembra che il social abbia creato tanti posti di lavoro, vista l’esplosione del job title “social media manager”. A parte gli scherzi, anche in questo caso parlerei più di eccellenze o difficoltà delle singole aziende più che del sistema paese. Noto ancora troppo spesso la difficoltà di rispettare le regole di base dei social network: basti vedere quanti hotel o affini hanno ancora profili facebook e non pagine aziendali. Sembra che la stragegia della scorciatoia, che spesso si rileva una “allungatoia”, sia preferita ad un approccio più strutturato, che sul medio lungo periodo si rivela sempre più performante. Tutto questo dato per scontato la qualità del prodotto, spesso oggettivamente bassa, anche a livello di strategie di destinazione.
Enzo Aita – Considerato che la maggior parte di chi legge quest’articolo opera all’interno di una struttura ricettiva, con riferimento alla tua specifica professione, potresti fornire qualche suggerimento da mettere subito in pratica?

Diego Orzalesi – La prima cosa da fare è uccidere il famoso cugino dell’amico, perché tanto che ci vuole? E’ tutto gratis. Gratis è morto piccolo. Il termine da ricercare è “profittevole”, quindi lo sviluppo di azioni che a livello atomico portino benefici apprezzabili e almeno in parte misurabili, ricercandone poi la scalabilità perchè divengano significativi a livello di profitto. Consiglio quindi banalmente di avere chiaro il proprio piano marketing sviluppato in base alle finestre temporali di prenotazione e di metter su, controllare e modificare, azioni specifiche per capire quali performino meglio, quindi quali continuare a implementare e quale lasciar perdere. Nello specifico del social ritengo fondamentale dotarsi di un piano editoriale, individuare il contenuto che gli utenti generano in relazione alla struttura e alla destinazione, alimentarlo e amplificarlo. Ah.. dimenticavo, usare un po’ di advertising non guasta mai, anzi può essere molto “profittevole” 😉
Grazie ancora per la tua disponibilità Diego, presto ci rivedremo nelle tappe di #HotelsPeople che si terranno a:
TTG RIMINI, Venerdì 10 ottobre. In occasione della fiera più importante in Italia sul turismo, abbiamo organizzato un Panel d’eccezione all’interno di uno dei principali padiglioni.
MILANO, Mercoledì 22 ottobre presso il Barcelò Milan.
VENEZIA, Giovedì 13 novembre presso il BEST WESTERN PLUS Quid Hotel Venice Airport.
ROMA, Mercoledì 26 novembre presso il VOI Hotel Cicerone.

Per maggiori info sulle date, le location, i programmi ed i protagonisti visitate il sito
www.hotelspeople.it.

CTA-ATTRACT---CONVERT---SHARE-V5