Il Pay Per Click sbarca su TripadVisor ed Expedia

24 Gen Il Pay Per Click sbarca su TripadVisor ed Expedia

L’advertising Pay Per Click (PPC) è uno strumento di business di ormai consolidata efficacia per le strutture alberghiere. Il suo utilizzo è diventato così capillare che anche alcuni dei portali web di riferimento per recensioni e prenotazioni alberghiere hanno iniziato ad usarlo per offrire nuove possibilità di promozione interna.
I maggiori player ad aver introdotto funzionalità PPC di recente sono TripAdvisor ed Expedia.
Questa novità è stata accolta con sorpresa dagli operatori del settore: si tratta infatti di un cambiamento importante nell’identità di questi portali di viaggio che avevano finora offerto visibilità basata su punteggi di qualità o pertinenza.
Che impatto avranno le posizioni sponsorizzate sul loro pubblico, abituato a consultare i profili degli hotel sulla base di un loro punteggio di qualità?
Le soluzioni che presenteremo in questo post sono estremamente recenti, per cui la risposta a queste domande potremo darla solo in un prossimo futuro!

TripAdvisor Sponsored Positions

La nostra panoramica inizia da TripAdvisor Sponsored Positions, probabilmente l’ultima vera novità del 2017 in ambito di hotel marketing.
Da Dicembre 2017 è possibile infatti far apparire la propria struttura alberghiera in cima ai risultati di ricerca per località, tramite un meccanismo Pay Per click che permette di scavalcare altri profili meglio posizionati in classifica.

Il servizio ha i seguenti requisiti minimi:

  • Essere titolari di un hotel con profilo registrato in TripAdvisor
  • Aver acquistato la sottoscrizione al programma Business Advantage
  • Avere una connessione Instant Booking attiva (altamente consigliato)

 

Il risultato?

Un posizionamento sponsorizzato in TripAdvisor appare come un’inserzione simile alle classiche, ma contraddistinto da un bollino “Sponsored”.

tripadvisor-sponsored-positions

 

Expedia TravelAds

TravelAds è il programma di Expedia per il posizionamento sponsorizzato e offre due tipologie di annunci a pagamento, uno per la promozione all’interno della piattaforma ed uno per il reindirizzamento verso il sito ufficiale dell’hotel.

TravelAds Direct

Questo strumento, basato su logica Pay Per Click, permette di portare il proprio hotel nella prima pagina dei risultati di ricerca per località, a prescindere dai fattori che influenzano il ranking ordinario.
Questi annunci si distinguono per la presenza del logo dell’hotel al loro interno ed un click su di essi porterà direttamente al sito ufficiale dell’hotel, dove l’utente avrà la possibilità di effettuare una prenotazione diretta.
(Al momento della pubblicazione di questo articolo il servizio è disponibile solo per gli utenti connessi da USA e Australia)

exp-direct

TravelAds LinkIn

Anche questo secondo strumento PPC offerto da Expedia ha come obiettivo l’esposizione dell’annuncio di un hotel in prima pagina, a prescindere dagli ordinari meccanismi di ranking. La grande differenza con il precedente strumento sta nel fatto che TravelAds Linkin mantiene il visitatore all’interno del sito di Expedia, dove un’eventuale prenotazione sarà soggetta al pagamento di commissioni.
E’ possibile riconoscere queste inserzioni grazie all’etichetta sponsored ed al fatto che è possibile inserire del testo extra al loro interno: l’effetto finale ricorda in parte un annuncio Google AdWords.

“Questo tipo di posizioni sponsorizzate è un buon investimento?”

L’acquisizione di visibilità qualificata è da sempre uno degli elementi di successo di una strategia di marketing, allo stesso tempo è bene ricordare che si tratta di un valore subordinato alla reale capacità di convertire le visite in prenotazioni dal massimo rendimento.

Investire in questo genere di advertising dovrebbe prevedere una situazione di base estremamente valida, come:

  • Sito web e Booking Engine al passo coi tempi, perchè non avrebbe senso pagare per indirizzare traffico diretto verso un sito che gli utenti non riescono ad usare.
  • Una solida reputazione on-line: perchè non avrebbe alcun senso pagare per rendere più visibile un hotel che ha cattive recensioni.
  • Una politica tariffaria solida e ben definita: perchè non avrebbe senso pagare per attrarre pubblico nel profilo del mio hotel e mettere in vista tariffe meno competitive delle OTA.
  • Una copertura adeguata dei maggiori canali di advertising on-line: perchè dopo la prima visita molti utenti torneranno a cercarci per nome. Lasciare scoperti gli spazi di visibilità principali (Google AdWords, MetaSearch advertising, Remarketing) significherebbe farsi soffiare il cliente dalle OTA all’ultimo passaggio.
  • Un sistema di monitoraggio completo e ben funzionante, perchè in sua assenza è impossibile valutare gli effetti degli investimenti sostenuti per offrire visibilità al sito ufficiale.

 

Queste condizioni forniscono solide fondamenta ad ogni strategia di marketing on-line per hotel, permettendo inoltre di sperimentare in modo attendibile nuove iniziative promozionali.
Vuoi un aiuto per strutturare in modo solido le attività di promozione del tuo hotel? Scrivici e scopri come possiamo far crescere il tuo business!