Metamotori turistici: sempre più protagonisti nel mercato turistico online

metamotori turistici

06 Mar Metamotori turistici: sempre più protagonisti nel mercato turistico online

Come già analizzato in due articoli precedenti (parte 1  e parte 2), lo scenario della distribuzione online si sta trasformando rapidamente con l’affermazione di nuovi attori: i metamotori turistici.

Compagnie come Kayak, Google, Trivago, TripAdvisor (per citare solo le più importanti), affermano sla loro posizione sul mercato dal momento che vanno a soddisfare il bisogno crescente d’informazioni del viaggiatore.

I metamotori turistici, infatti, forniscono ai viaggiatori la possibilità di leggere le recensioni e di confrontare i prezzi delle camere.

Metamotori: alleati preziosi per aumentare i ricavi della vostra struttura

Grandi compagnie online come Priceline.com, Expedia e Google hanno investito in maniera significativa sui metamotori turistici per allineamenti strategici e per aumentare i ricavi pubblicitari (la formula di pay-per-click è la chiave dei ricavi per molti metamotori). Dal punto di vista pubblicitario, gli albergatori vedono i metamotori più economicamente vantaggiosi e più efficaci per attirare i viaggiatori direttamente sui loro Siti Ufficiali.

Profitti metamotori

In questo grafico viene mostrata la crescita dei ricavi pubblicitari in un anno dei principali metamotori turistici (Trivago è di Expedia mentre Kayak è della multinazionale americana Priceline).

Gli utenti dei metamotori turistici tendono ad essere cercatori di offerte, perciò gravitano e consultano i comparatori di prezzo. I viaggiatori cercano su questi portali turistici la soluzione più conveniente ed economica per i loro viaggi, ma talvolta ci sono elementi che possono complicare la ricerca quando si parla di hotel. Mentre le ricerche dei voli sui metamotori tendono ad essere generali, esplorative ed esclusivamente basate sul prezzo, le ricerche sugli hotel sono più specifiche in base alle informazioni che per il viaggiatore sono rilevanti  come la location, le stelle della struttura e le recensioni dei viaggiatori.

Per queste ragioni, i metamotori dedicati agli hotel hanno maggiore potenzialità di profitto rispetto a quelli delle compagnie aeree in base alle ricerche effettuate. Per sostenere questa tesi, un’analisi della compagnia Trefis stima che nel gennaio 2013  la percentuale di ricerche sui viaggi aerei  sia sta del 84% contro il 14% degli hotel. Però Kayak, il metamotore turistico di riferimento del mercato statunitense, ha guadagnato $321 per 1000 ricerche di hotel contro i $79 di ricerche per i voli aerei nel 2012.

In poche parole, le ricerche degli hotel stanno crescendo a un ritmo superiore rispetto agli altri prodotti turistici, dal momento che garantiscono maggiori profitti ai siti di comparazione. Di consegueunza, è opportuno presidiare i portali di comparazione per intercettare il traffico dei viaggiatori che ricercano informazioni, con lo scopo di portarli sul Sito Ufficiale del vostro hotel.

Ecco un metodo per essere presente in maniera efficace sui metamotori turistici

Come primo passo, è necessario utilizzare un booking engine interfacciato ai portali. Dopo aver appurato che il vostro booking engine è compatibile, è il momento di puntare su una campagna di promozione multicanale  per far fronte alle abitudini di ricerca dei viaggiatori, i quali oggi utilizzano una moltitudine di siti per ricercare gli hotel e prenotare al prezzo più conveniente.

Presenza sui metamotori + Integrazione Sito Ufficiale = Più Prenotazioni Dirette. Semplice no?

Voi cosa ne pensate? Siete presenti su questi metamotori turistici?

Altri consigli su come essere presenti su questi metamotori turistici con una strategia adatta alla vostra struttura?