Come sfruttare la psicologia per avere successo nella tua strategia di Web Marketing

come-sfruttare-la-psicologia-per-avere-successo-nella-tua-strategia-di-web-marketing_1200-nozio-business

04 Ott Come sfruttare la psicologia per avere successo nella tua strategia di Web Marketing

Quando si pianifica la propria strategia di web marketing l’obiettivo dovrebbe essere non solo quello di stilare un profilo dei propri potenziali clienti, ma soprattutto quello di studiare come i potenziali clienti rispondono a determinati stimoli. Solo conoscendo la reazione del meccanismo psicologico a determinati stimoli si può pensare di influenzare le scelte d’acquisto. Perché infondo uno degli obiettivi del marketing è proprio quello di influenzare le scelte di acquisto dei consumatori.

Ecco allora che puoi utilizzare alcuni meccanismi del comportamento umano per avere maggiore successo nella tua strategia di web marketing e conseguire un maggior engagement dell’utente e un numero superiore di vendite.

La grafica è il primo elemento che si può utilizzare per impostare una campagna efficace. Infatti, una grafica utilizzata in modo corretto può aiutare il meccanismo psicologico a convertire attirando l’attenzione dell’utente e guidandolo nel processo di acquisto.

Il Sito Ufficiale, le landing page devono essere sviluppati con una grafica che sia atta a guidare l’utente all’azione nel modo più semplice e immediato possibile, attraverso l’uso di forme e colori che diano ai distinti elementi un peso visivo diverso e facciano percepire una priorità.

La seconda leva che possiamo utilizzare è quella delle emozioni. Tutte le persone sono convinte di prendere una decisione d’acquisto razionalmente ma in realtà tutti decidiamo in base alle nostre emozioni (solo in seguito cerchiamo una motivazione razionale).

Per tale ragione non è solo importante dare delle informazioni ai potenziali clienti ma è fondamentale suscitare in loro delle emozioni. Come? Utilizza immagini e testi al fine di costruire intorno al prodotto una storia che coinvolga il tuo utente, che lo emozioni… e di conseguenza lo porti ad una “conversione emotiva”.

In quest’era in cui, attraverso i social network, tutti sanno tutto di tutti la prova sociale è sicuramente un concetto da sfruttare. Infatti, le persone sono più propense a fare una cose se vedono che altri l’hanno fatta o la stanno facendo.

Per questo fine esistono soluzioni, come Nozio Brand Advocacy, destinati a rendere i tuo clienti Ambassador della tua struttura ricettiva e attraverso i social network condividono la propria esperienza di viaggio invogliando gli amici a ripetere la stessa esperienza.

Secondo la psicologia alla base del comportamento umano ci sono delle motivazioni che spingono l’essere umano ad agire in un determinato modo. Una di queste motivazioni è l’avversione alla scarsità e alla perdita: la disponibilità limitata di un prodotto, la possibilità di ottenere un determinato prodotto ad un prezzo vantaggioso per un determinato periodo di tempo, l’edizione limitata sono tutti elementi che possono “aiutare” l’utente non solo ad acquistare ma a velocizzare il processo di acquisto.

Ulteriore spunto che possiamo prendere in prestito dalla psicologia è quello della reciprocità. La natura umana non gradisce essere in debito con altri e per tale ragione dobbiamo offrire al target qualcosa in cambio dell’azione che si chiede di compiere. Hubspot cita un esperimento inglese in cui alla richiesta di donare un giorno di stipendio per una buona causa, le persone hanno risposto positivamente in misura doppia se alla richiesta era associato un piccolo regalo: se qualcuno fa qualcosa per noi, la reazione prevalente è la ricerca di un modo per sdebitarsi.

Come sfruttare questo principio? Prima di chiedere all’utente di lasciarti la sua mail o di iscriversi alla tua newsletter pensa a quale dono puoi offrirgli! Un codice promo? Un contenuto esclusivo? Dei suggerimenti sulla destinazione? Quello che preferisci, l’importante è che sia soddisfatto il principio di reciprocità.

L’ultima strategia che ti proponiamo è quella che sfrutta il meccanismo della coerenza: gli esseri umani hanno il bisogno di essere visti come affidabili e fedeli alla parola data. Hubspot cita un esperimento degli anni ’60: due psicologi hanno chiesto alle persone di esporre a una finestra di casa un piccolo cartello di una campagna a favore della guida sicura. Due settimane dopo una persona diversa ha chiesto loro di esporre un cartello molto più grande, sempre a favore della stessa causa. Il risultato è stato che a dire di sì al cartello grande è stato il 76% di chi aveva già accolto la richiesta di quello piccolo, contro solo il 20% di chi non aveva mai ricevuto la richiesta di esporre quello piccolo.

Che cosa significa? Che sarà molto più semplice ottenere un grande sì da chi ha già dimostrato un piccolo sì. La piccola richiesta genera un legame fra chi chiede e chi accoglie e le persone risponderanno alla seconda richiesta in linea a come hanno risposto alla prima.

Ora che ti abbiamo svelato alcuni principi di psicologia che puoi sfruttare per la tua strategia di web marketing sei quasi pronto a partire.

Vuoi dei suggerimenti? Contattaci!

 

 

Image credit: Freepik