Smartphone e prenotazioni online: le nuove abitudini dei viaggiatori

18 Ott Smartphone e prenotazioni online: le nuove abitudini dei viaggiatori

Sono oltre 3,4 miliardi gli abbonamenti sottoscritti per gli smartphone nel mondo (fonte: www.primaonline.it). La larga diffusione dei device mobili tra i consumatori determina lo sviluppo di nuovi modelli di comportamento d’acquisto. Già oggi è abitudine diffusa utilizzare più dispositivi per effettuare un acquisto online, come ad esempio prenotare un Hotel attraverso il booking engine.

Sebbene gli smartphone siano così diffusi, le prenotazioni da mobile non sono state all’altezza delle aspettative nel settore del turismo. Secondo Phocuswright, nel 2016 poco più di un quinto delle prenotazioni online in USA e Europa saranno prenotate attraverso lo smartphone.

La stessa Phocuswright afferma tuttavia che questa realtà è destinata a cambiare nei prossimi anni: “[…] i dati rivelano un risvolto positivo per il futuro delle prenotazioni mobile. Visto che i viaggiatori si sentono sempre più a proprio agio con le potenzialità del mobile e i consumatori più giovani crescono, assisteremo a un’ondata di shopping e prenotazioni via smartphone.

Per la gran parte dei viaggiatori i viaggi di piacere sono un evento che capita solo una volta l’anno: la carica emotiva e le grandi aspettative nei confronti dei viaggi possono rappresentare motivo di affanno e ansia.

phocuswright-mobilebooking-largestdiscretionarypurchase Il “discretionary purchase” (acquisto di un bene o servizio non strettamente necessario) più importante negli ultimi 12 mesi

L’importanza assunta dal “viaggio” influenza non solo tutto il processo d’acquisto ma anche come acquistare, ad esempio con quale dispositivo.

Oggi i dati confermano la diffusione del mobile shopping e gli europei si stanno allineando alle abitudini dei consumatori USA, specialmente per quanto riguarda i servizi legati al turismo.

phocuswright-mobilebooking-thingsconsumersshopforwithsmartphones Acquisti dei consumatori via smartphone

L’indagine mostra che soprattutto per la fascia d’età 18-44 anni i consumi sono quasi il doppio rispetto al segmento 45+ anni per i consumi legati ad abbigliamento, voli e hotel.

phocuswright-mobilebooking-thingsconsumersshopforwithsmartphonesbyage Acquisti dei consumatori via smartphone per età

È indiscutibile comunque il ruolo da protagonista del mobile nel processo di acquisto cross device dei viaggiatori: il 75% dei viaggiatori americani che cerca un volo o un hotel sul proprio smartphone alla fine completa l’acquisto da desktop.

phocuswright-mobilebooking-whereustravelerspurchaseaftermobileshopping

Prendendo nuovamente in esame il segmento di viaggiatori compreso tra 18-44 anni si nota che 3 viaggiatori su 5 cercano il volo e l’hotel sul proprio smartphone e confermano sullo stesso dispositivo.

phocuswright-mobilebooking-whereustravelerspurchaseaftermobileshoppingbyage

I viaggiatori più giovani si aspettano di trovare sul proprio dispositivo mobile le medesime informazioni disponibili via desktop e il 58% dichiara che cercare e prenotare da mobile sia funzionale.

phocuswright-mobilebooking-ustraveleragreementwitheaseoftravelshoppingonsmartphones

Conclusioni

Le prenotazioni da mobile nel 2016 rappresentano ancora una parte minore del totale delle prenotazioni online, ma la grande confidenza dei viaggiatori più giovani e il miglioramento dell’esperienza di navigazione e acquisto via mobile device produrranno nei prossimi anni un incremento sostanziale delle prenotazioni via smartphone.

È fondamentale, quindi, prevedere nella propria strategia di hotel marketing una quota di investimenti destinati alla tecnologia responsive, allo scopo di offrire ai viaggiatori la possibilità di consultare il Sito web e il booking engine dell’Hotel dal proprio smartphone.

 

Fonte: www.phocuswright.com