Tax Credit per la Digitalizzazione turistica 2017

Tax Credit Turismo Digitale

31 Gen Tax Credit per la Digitalizzazione turistica 2017

Anche nel 2017, come lo scorso anno, le strutture ricettive che hanno sostenuto spese per la digitalizzazione nel 2016 possono beneficiare della Tax Credit.

Cos’è la Tax Credit per la digitalizzazione turistica?

La normativa di riferimento è il decreto legge n.83 del 31 maggio 2014 e il decreto ministeriale del 120/2/2015 pubblicato sulla gazzetta ufficiale del 23/3/2015. Nello specifico i decreti prevedono un credito d’imposta pari al 30% delle spese sostenute per la “digitalizzazione turistica” fino ad un massimo di € 12.500,00.

Chi può beneficiarne?

1. Strutture alberghiere con almeno sette camere per il pernottamento degli ospiti (alberghi, villaggi albergo, residenze turistico-alberghiere, alberghi diffusi, condhotel e marina hotel)
2. Strutture extra-alberghiere (affittacamere, ostelli per la gioventù, case e appartamenti per le vacanze, residence, case per ferie, bed & breakfast, rifugi montani)
3. Esercizi ricettivi aggregati con servizi extra-ricettivi o ancillari
4. Agenzie di viaggio e tour operator

Ne sono esclusi gli agriturismi.

Su quali servizi si potrà godere del credito d’imposta?

1. Spese per installazione impianti Wi-Fi: acquisto e installazione router; dotazione hardware per la ricezione del servizio mobile (antenne terrestri, parabole, ripetitori di segnale). L’esercizio deve garantire una velocità di connessione pari ad almeno un 1 Megabits
2. Spese per siti web ottimizzati per il mondo mobile (rientra anche l’acquisto di software o applicazioni)
3. Spese per programmi e sistemi informativi per la vendita diretta di servizi e pernottamenti: come booking engine per prenotare un soggiorno in hotel
4. Spese per spazi e pubblicità per la promozione e commercializzazione di servizi e pernottamenti turistici su siti e piattaforme informatiche specializzate
5. Spese per servizi di consulenza per la comunicazione e il marketing digitale
6. Spese per strumenti per la promozione digitale di proposte e offerte innovative in tema di inclusione e di ospitalità per persone con disabilità
7. Spese per la formazione del personale

Come si richiede la Tax Credit?

La domanda per godere di questo sconto fiscale deve essere presentata via mezzo telematico al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

La domanda, che deve essere fatta dal legale rappresentante dell’azienda, deve specificare:

  • Il costo complessivo degli interventi e l’ammontare totale delle spese eleggibili, da richiedere al fornitore dei servizi
  • L’attestazione dell’effettività delle spese sostenute
  • Il credito d’imposta spettante.

A tale domanda, si dovrà inoltre allegare:

  • Dichiarazione, da parte dell’imprenditore, degli interventi effettuati
  • Attestazione dell’effettivo sostenimento delle spese relative
  • Dichiarazione relativa ad altri aiuti “deminimis” eventualmente fruiti

Fino a quando avete tempo per beneficiare della Tax Credit?

La compilazione dell’istanza sul portale dei procedimenti può essere effettuata dal 6 al 21 febbraio 2017 mentre l’invio definitivo di istanze ed attestazioni – il Click Day – è previsto alle ore 10:00 del 22 febbraio 2017.

tax credit turismo date Fonte immagine: Ministero dei bene culturali

Per tutti gli aggiornamenti e le comunicazioni ufficiali ti invitiamo a consultare il Sito web del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Tags: