TripAdvisor TripConnect: un alleato inaspettato per le tue prenotazioni dirette

TripAdvisor TripConnect

06 Ago TripAdvisor TripConnect: un alleato inaspettato per le tue prenotazioni dirette

TripAdvisor TripConnect è la prima vera sfida all’egemonia di Booking.com e rappresenta uno strumento essenziale per gli albergatori per riprendere il controllo della loro distribuzione online.

Gli albergatori si sentono in trappola

Gli albergatori vedono gli intermediari turistici online (chiamati comunemente OTA) rafforzarsi ogni giorno: le OTA surclassano gli hotel nelle campagne di marketing online e d’acquisizione cliente mediante le loro ingenti risorse economiche, deviando il traffico dai siti ufficiali degli hotel verso i loro.
Booking.com è il player più importante all’interno dell’arena, soprattutto grazie alle sue massive campagne di promozione online con Google Adwords e altre forme di PPC (pay per click). Oltre ad essere la più grande OTA a livello europeo, ha incominciato ad espandersi negli Stati Uniti con buoni risultati.
Visto la sua importanza nel settore, l’attenzione degli albergatori è totalmente focalizzata su come diminuire la loro dipendenza da questo gigante.

Alexa Rank OTA Traffic

Alexa Rank ci mostra le principali OTA in base al traffico

Le commissioni continuano a salire

Le OTA non solo spendono di più degli albergatori nelle campagne marketing, ma li superano anche in astuzia con strategie volte ad aumentare le commissioni e ad abbassare i prezzi.
I prezzi sono tenuti bassi tramite l’aumento di disponibilità degli inventari di certe particolari strutture come B&B, appartamenti e ostelli. Mentre le commissioni sono mantenute alte grazie alla grande quantità di strutture che vogliono “essere nella prima pagina” dei risultati di ricerca delle OTA dove avvengono la maggior parte delle transizioni (80-90%).
Secondo una ricerca, si stima che le commissioni pagate dagli hotel situati a Londra, Barcellona e Lisbona sono salite tra il 20% e il 30%.

L’impatto negativo delle OTA sul profitto degli hotel

Nei mercati secondari l’ascesa delle OTA, grazie alla loro grande capacità di spesa nell’online advertising, ha permesso agli albergatori di aumentare le opportunità di vendita e il tasso d’occupazione.
Invece nei mercati principali, dove l’occupazione è alta, l’affermazione delle OTA nei canali distributivi ha avuto un impatto negativo sul profitto delle strutture turistiche.

cta tripadvisor

La promessa dei metamotori

Le OTA si sono imposte come canali verticali di ricerca per gli hotel perché numerosi viaggiatori si sono stancati di una hotel experience confusa.
Diversi studi di Google dimostrano che i viaggiatori visitano decine di siti di prenotazione prima di perfezionare l’acquisto.
Qualche imprenditore, cogliendo l’opportunità di migliorare la ricerca di questi servizi, ha lanciato siti di comparazione per confrontare i prezzi dei diversi canali e guidare il viaggiatore al miglior prezzo possibile, includendo anche una connessione diretta con il sito ufficiale della struttura.
Alcuni di questi siti, come Trivago, hanno avuto un successo strepitoso grazie alle aggressive campagne tv.
Anche se stanno crescendo come importanti realtà all’interno del settore turistico, i metamotori attirano meno traffico rispetto alle tradizionali OTA.

Alexa Rank

Alexa Rank mette a confronto Booking.com, Trivago e Roomkey

TripAdvisor TripConnect

Quando TripAdvisor ha lanciato TripConnect, tale servizio fu etichettato come un’iniziativa che permetteva ai sottoscrittori di TripAdvisor Business Listing di partecipare alla comparazione dei prezzi e guidare prenotazioni direttamente verso il sito ufficiale della struttura.

TripAdvisor conta circa 260 milioni di visitatori unici al mese che pianificano il proprio viaggio e oltre 6.000 visitatori al secondo che ricercano recensioni hotel. Questo portale di recensioni diventa una piattaforma vitale per generare grandi quantità di prenotazioni dirette, aiutando gli albergatori a competere direttamente con le OTA.

Alexa Rank

TripAdvisor vs. Booking.com, Trivago, Roomkey e Expedia

TripConnect: pro e contro

TripConnect permette agli albergatori di collegare direttamente il loro sito ufficiale, ma le OTA sono già all’interno dei programmi PPC di TripAdvisor da molti anni e, talvolta, questa tipologia di campagna va ad aggiungersi a un lista di spese che gli hotel indipendenti non possono permettersi. Inoltre, TripAdvisor Business Listing è considerata troppo costosa per molti hotel.
Per rimediare all’ inconveniente, TripAdvisor ha lanciato recentemente un programma speciale per gli hotel con prezzi accessibili e la gestione delle offerte per le campagne PPC è stato reso molto più semplice.
Perciò, se vuoi diminuire la tua dipendenza dagli intermediari turistici, questo è il miglior strumento a disposizione. E l’aumento del traffico diretto è solo la punta dell’iceberg. Grazie a TripConnect, gli hotel hanno uno strumento che permette loro di essere creativi e di competere direttamente con le OTA. Le clausole di price parity e last room availabilty saranno messe in discussione. Gli hotel lanceranno offerte speciali (per esempio free WiFi oppure 10% di sconto per i possessori della tessera fedeltà) che metteranno a dura prova la price parity e, per l’alta stagione, alcuni hotel saranno in grado di chiudere la distribuzione delle OTA.

TripAdvisor e Booking.com rimarranno gli unici due player?

Oltre a due player sopraindicati, Google sta lentamente incorporando un flessibile metamotore all’interno del suo portafoglio prodotti.

Tutto è incominciato con Google Hotel Finder, passando successivamente a Google Local Business e ora si assiste ad un integrazione nativa con Google Search.
Google diventerà un player sempre più importante nello scenario dei metamotori turistici nei prossimi 12 mesi.

Conclusioni

Per riprendere il controllo della tua distribuzione online dovrai far tuo il motto “Divide et impera”: devi essere sicuro di avere una situazione distributiva bilanciata, con poche OTA e metamotori turistici e molte prenotazioni dirette.
Per raggiungere questo risultato, potrai far leva su soluzioni tecnologiche che permettono l’integrazione tra questi canali.
Il 2014 è l’anno dei metamotori grazie a TripConnect. TripAdvisor, grazie alla sua mole, è il miglior alleato per togliere prenotazioni alle OTA.
Essere in grado di partecipare al processo decisionale di 260.000.000 viaggiatori ogni mese risulta determinante per combattere ad armi pari con le OTA, aumentando le prenotazioni dirette e riottenendo il controllo della tua distribuzione online.
Ma tutto ha un prezzo: ci sono commissioni annuali, costi di marketing e un’intelligente politica di revenue management da applicare. Niente di irraggiungibile.

cta web audit

Web Audit?

Web Audit è un’attenta analisi delle prestazioni, delle strategie di marketing e delle politiche distributive complessive dell’hotel, con lo scopo di valutare le performance del sito internet ed agire tempestivamente per migliorarle. Grazie ai risultati della valutazione si potrà individuare la giusta strategia che permetterà alla struttura di raggiungere gli obiettivi, KPI e ROI, evidenziati all’inizio del progetto.

Nozio Business prevede l’individuazione dei punti di forza della struttura, l’ideazione di un piano di comunicazione e la progettazione del mix distributivo ideale, con lo scopo di promuovere il Sito Ufficiale e farlo diventare il primo canale distributivo.

FONTE/I – http://www.tnooz.com