Fondo Rotativo per Imprese Turistiche

22 Set Fondo Rotativo per Imprese Turistiche

Il Ministero del Turismo ha istituito un Fondo Rotativo per l’Innovazione riservato alle piccole e medie imprese del settore turistico.

L’obiettivo è finanziare le strutture ricettive impegnate nella riqualificazione energetica, antisismica e nella digitalizzazione.

Scopriamo insieme i requisiti per accedere alle agevolazioni e le caratteristiche della misura.
 
INDICE:

 

Soggetti beneficiari

Le strutture che potranno beneficiare delle agevolazioni sono: imprese alberghiere, strutture che svolgono attività agrituristica, strutture ricettive all’aria aperta, imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale, compresi stabilimenti balneari, complessi termali, porti turistici e parchi tematici.

Per beneficiare della misura, l’impresa deve aver ricevuto una positiva valutazione del merito di credito da parte di una Banca finanziatrice e disporre di una Delibera di finanziamento adottata dalla medesima Banca.

Non saranno ammesse le imprese controllate da soci controllanti imprese che abbiano cessato, nei dodici mesi precedenti la data di presentazione della domanda, un’attività analoga a quella cui si riferisce la domanda di incentivo.
 

Tipologie di agevolazioni

Le agevolazioni previste dal Fondo Rotativo sono di due tipi:

  • contributo a fondo perduto, diretto alla spesa -> concesso per un massimo del 35% sulla base degli importi ammissibili delle spese
  • finanziamento agevolato -> concesso al tasso fisso dello 0,50% con durata minima di 4 anni e massima di 15 anni, di cui 3 anni di preammortamento.

 
Il contributo a fondo perduto è concesso in base alla dimensione dell’impresa (micro, piccola, media, grande) e alla localizzazione della struttura ricettiva oggetto d’intervento.
 

Attività e spese ammissibili

La misura finanzia Programmi di investimento riguardanti i seguenti interventi:

  • Riqualificazione energetica delle strutture
  • Riqualificazione antisismica
  • Eliminazione delle barriere architettoniche
  • Interventi edilizi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia o installazione di manufatti leggeri
  • Realizzazione di piscine termali e acquisizione di attrezzature e apparecchiature per lo svolgimento delle attività termali
  • Acquisto/rinnovo di arredi
  • Digitalizzazione.

 
Ai fini dell’ammissibilità alle agevolazioni, i Programmi di investimento devono:

    • essere realizzati nell’ambito di una o più delle proprie unità locali in Italia
    • prevedere spese tra 500.000 euro e 10 milioni di euro
    • essere avviati successivamente alla presentazione della domanda e conclusi entro il 31 dicembre 2025
    • non devono arrecare un danno significativo all’ambiente (DNSH)
    • essere idonei a realizzare il miglioramento della qualità dell’offerta ricettiva.

 
Per quanto riguarda gli investimenti per interventi d’innovazione digitale, è riconosciuto un incremento del 5% del contributo a fondo perduto alle imprese di micro e piccola dimensione nelle seguenti regioni: Molise, Campania, Calabria, Basilicata, Puglia, Sicilia e Sardegna.
 

Interventi di Digitalizzazione

Ecco gli interventi in ambito digitale oggetto di agevolazioni:

a) impianti wi-fi
b) siti web ottimizzati per il sistema mobile
c) programmi e sistemi informatici per la vendita diretta di servizi e pernottamenti
d) spazi e pubblicità per la promozione e commercializzazione di servizi e pernottamenti turistici sui siti e piattaforme informatiche specializzate, anche gestite da tour operator e agenzie di viaggio
e) servizi di consulenza per la comunicazione e il marketing digitale
f) strumenti per la promozione digitale di proposte e offerte innovative in tema di inclusione e di ospitalità per persone con disabilità
g) servizi relativi alla formazione del titolare o del personale dipendente ai fini di quanto previsto nei punti precedenti.
 

Presentazione delle domande

Termini e modalità di presentazione delle domande sono da definirsi con successivo Decreto del Ministero del Turismo.

Ti suggeriamo di tenere monitorato il sito del Ministero.
 

Consulenza e Supporto per Fondo Rotativo

Hai bisogno di una consulenza sul Fondo Rotativo e/o sui contributi a fondo perduto per imprese ricettive?

Hai dubbi o domande sull’ammissibilità della tua richiesta per le agevolazioni?

Rivolgiti con fiducia al nostro Partner specializzato nella finanza agevolata.

Scopri di più