Google rivoluziona l’accesso alla prenotazione online degli Hotel

16 Lug Google rivoluziona l’accesso alla prenotazione online degli Hotel

Quando si tratta di innovare e ridefinire vecchie convenzioni Google non si pone certo limiti, anche quando il cambiamento riguarda i suoi strumenti di advertising più consolidati.

Il grande motore di innovazione di Mountain View sta testando da qualche giorno un’importante novità per gli Hotel attivi sul web, una vera rivoluzione nella disposizione dei contenuti nella SERP (pagina dei risultati di ricerca).

Stiamo parlando di una nuova organizzazione delle informazioni nelle ricerche che riguardano gli hotel, con un posizionamento predominante dello strumento per la comparazione di prezzi (Google Hotel Ads), che si trova ora nell’area principale della pagina, a diretto contatto con gli annunci di Google Ads.

Cosa cambia quindi per Hotel e Viaggiatori?

Le informazioni esposte al momento della ricerca di un hotel restano le stesse, ma il loro posizionamento all’interno della pagina è molto diverso.

  • Lo strumento di comparazione prezzi è ora al centro della pagina, impossibile non vederlo;
  • L’accesso alle prenotazione diretta è più facile, data la posizione centrale;
  • Sono disponibili da 1 a 2 posizioni sponsorizzate AdWords in testa alla pagina, mentre le altre seguono a fondo pagina;
  • La scheda My Business con le informazioni dell’Hotel resta al suo posto, ma l’accesso a recensioni e dettagli è più rapido;

 

Questa novità è un assist prezioso agli Hotel impegnati nella vendita diretta, che potranno sottrarre una quota di traffico ancora maggiore alle OTA, guidandolo nel proprio canale più redditizio: il Sito Ufficiale dell’hotel.

L’utilizzo strategico e professionale di questi strumenti (in particolare il sempre più importante comparatore di prezzi: Google Hotel Ads/Nozio Price Advertising) può rendere possibile la maggior concentrazione mai vista di elementi brandizzati nella fascia alta della pagina.

Gli Hotel potranno dominare l’intera parte visibile della SERP con:

  • Un annuncio AdWords di Brand Protection in testa alla pagina (Nozio Search Advertising);
  • La presenza nel comparatore di prezzi al centro della pagina, evidenziata dall’icona del Sito Ufficiale (Nozio Price Advertising);
  • La scheda My Business, con foto, mappa e recensioni (Nozio Business solutions);
  • Il primo risultato di ricerca organica (Nozio Search Engine Optimization);

 

Il test in corso è perfettamente in linea con la missione del gigante di Mountain View, ovvero la volontà di essere una “assistance company” dedicata a garantire un sempre miglior accesso alle informazioni.

Javier Delgado Muerza (ex Head of Travel Vertical Search di Google) aveva parlato di questa visione assieme a Nozio nelle prime tappe del Nozio RoadShow 2018, illustando un Google sempre più concentrato nel fornire ai navigatori del web le informazioni migliori, con più velocità, più rilevanza e più completezza. A poche settimane di distanza possiamo dire che alle parole sono certamente seguiti i fatti!

Note conclusive

Al momento della pubblicazione di questo articolo il formato della SERP sembra stabilizzato, ma nelle precedenti 48 ore abbiamo assistito a diverse combinazioni nella distribuzione dei contenuti: nell’arco di qualche settimana potremo capire quale sarà il prossimo layout ufficiale di questa importantissima pagina.

Nel mondo del web e del digital marketing la velocità di adattamento ai cambiamenti è da sempre una chiave vincente: per questo motivo gli specialisti di performance di Nozio sono al lavoro per trovare il nuovo bilanciamento ideale dell’advertising mix, e sfruttare al meglio questo cambiamento.